primavera-8

Primavera

(1995)

Rinchiusa sotto un candido manto

sta attendendo il primo raggio caldo

l’unico che la può risvegliare.

Vagando dove si ode,solo il rumore

silenzioso del suo lungo sonno,

si sente la mancanza

di ciò che c’era prima.

Minerva (N.I)

 

E domani..?

img-20160811-wa0018

Domani avrò la mente

ancora più coraggiosa,

la tempra ancora più dura e

il cuore sempre più stretto alla vita

perché ……..Domani

spunterà un nuovo sole

e alla notte sopravviveranno

tanti colori sempre più belli

che scalderanno la mia anima ,

coloreranno i miei occhi e

daranno luce alle mie idee.

Minerva (N.I)

La Speranza

La speranza è un essere piumato
che si posa sull’anima,
canta melodie senza parole e non finisce mai.
La brezza ne diffonde l’armonia,
e solo una tempesta violentissima
potrebbe sconcertare l’uccellino
che ha consolato tanti.
L’ho ascoltato nella terra più fredda
e sui più strani mari.
Eppure neanche nella necessità
ha chiesto mai una briciola ~ a me.
Emily dickinson

George Gray

Molte volte ho studiato la lapide che mi hanno scolpito: una barca con vele ammainate, in un porto.
In realtà non è questa la mia destinazione, ma la mia vita.
Poiché l’amore mi si offrì ed io mi ritrassi dal suo inganno; il dolore bussò alla mia porta ed io ebbi paura; l’ambizione mi chiamò, ma io temetti gli imprevisti.
Malgrado tutto avevo fame di un significato nella vita.
E adesso so che bisogna alzare le vele e prendere i venti del destino, dovunque spingano la barca.
Dare un senso alla vita può condurre a follia, ma una vita senza senso è tortura dell’inquietudine e del vano desidero; è una barca che anela al mare eppure lo teme.

 

 
Antologia di Spoon River”

Edgar Lee Masters

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,                                   ripetendo ogni giorno gli stessi  percorsi,chi non cambia la marca o il colore dei vestiti,chi non rischia, chi non parla a chi non conosce.

Lentamente muore chi evita una passione, chi vuole solo nero su bianco e i puntini sulle I, piuttosto che un insieme di emozioni; emozioni che fanno brillare gli  occhi , quelle che fanno di uno sbaglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti agli errori ed ai sentimenti!

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro,    chi non rischia la certezza per l’incertezza , chi rinuncia ad inseguire un sogno, chi non si permette almeno per una volta di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,chi non legge, chi non ascolta musica,       chi non trova grazia e pace in se stesso.

Lentamente muore chi distrugge l’amor  proprio, chi non si lascia aiutare, chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,  chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che non conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivi richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare !

Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Poesia di Martha Medeiros  brasiliana di Porto Alegre

Dimenticati di te

Il mondo gira continuamente .

 Il tempo passa e le situazioni cambiano.

 Con esso anche noi siamo sempre in continuo movimento, in continua crescita e cambiamento, con un piede nel passato ed uno nel  futuro.                                                                        

Spesso siamo surclassati dai noi stessi tanto da non riconoscerci più.

Dimenticati di te stesso, per un momento,

 incamminati attorno ed osserva  il mondo in silenzio,

 come se osservassi tutto per la prima volta,

poi  parla con le persone e vedrai che il mondo “ti  parlerà di te”.

Riaffioreranno i tuoi sogni ,speranze, convinzioni .

Riemergerai migliore di quello che credevi pronto per un’ altra sfida.

Dimenticati di te stesso per ritrovarti  migliore.